Ci sono vari esercizi che sono in grado di stimolare la mente: alcuni sono riservati ai professionisti,  altri possono essere svolti tranquillamente da soli in casa o in una Casa di riposo. In questo caso gli esercizi potrebbero essere più stimolanti dal momento che la presenza di un operatore potrebbe aiutare la persona anziana a mantenere viva l’attenzione. Possono essere organizzati anche in piccoli gruppi per stimolare una vitale competizione che rende le persone anziane più partecipative.

Quali esercizi possono essere effettuati da soli o in compagnia? Ci sono livelli diversi di esercizi, quelli elencati sotto sono di un livello medio, per persone che conservano ancora le loro capacità cognitive e desiderano stimolarle.

  1. Cruciverba, rebus, sudoku, ecc.: i giochi che un tempo riservavamo ai momenti di dolce far niente, magari in spiaggia, sono in realtà utilissimi per risvegliare con dolcezza la memoria e la capacità di ragionamento
  2. Giochi di memoria con le carte: un semplice gioco da provare è quello di mettere delle carte scoperte in tavola, farle osservare per qualche momento e poi coprirle e chiedere alla persona di trovarle stimolando la memoria visiva. Si può fare anche da soli, ma è più divertente in due.
  3. Giochi di gruppo: si possono scrivere dei film famosi degli anni 50-60-70 e chiedere quali erano gli attori protagonisti. Oppure delle canzoni e chiedere chi era il cantante. Si potrebbe inventare una gara a punti per stimolare la partecipazione di tutti.
  4. Lettura: una delle cose più sane che possono essere fatte è la lettura di un libro o di una rivista. Dopo la lettura si può raccontare ad una persona il capitolo o i paragrafi e magari fare qualche esercizio di memoria sul contenuto della lettura. 
  5. Associazioni mentali: questi giochi sono simpatici se fatti in gruppi, ma possono essere fatti anche in due persone. Un partecipante inizia con una parola e tutti a turno aggiungono un’altra parola che associano con la precedente. Questi giochi spesso stimolano la risata e questo può essere molto positivo.
  6. Gioco dei mimi: con canzoni, film, libri 
  7. Un partecipante a turno o un operatore racconta una storia e gli altri devono ricordarne i particolari e rielaborare la storia
  8. Esercitarsi a disegnare a colori delle storie o dei concetti. Se fatto in compagnia questo gioco può essere svolto come una gara: una squadra disegna e l’altra interpreta e poi ci si scambiano i ruoli.  
  9. Cose, nomi, animali: un gioco dell’infanzia dei nati intorno agli anni 70 che può essere molto stimolante ancora oggi. Lo stesso gioco può essere fatto da soli decidendo di scrivere, ad esempio, tutti i nomi di città che iniziano per una data lettera, oppure tutti i nomi, le nazioni, ecc.  
  10. Chi è il personaggio? Un gioco simpatico in cui a turno ogni anziano pensa ad un personaggio che gli altri devono indovinare con domande come: è maschio o femmina? del passato o del presente? ecc.

 
Questi esercizi o giochi devono ovviamente tener conto delle capacità degli anziani ed essere rimodulati a seconda della loro condizione. Occorre anche prestare la massima attenzione all’attività fisica e all’alimentazione degli anziani che possono influire enormemente sulle loro capacità cognitive.

Call Now Button